Lifestage

Lifestage

Si chiama Lifestage la nuova sfida di Facebook per riconquistare gli adolescenti. L'app per iOS dedicata agli under21 permette di condividere un diario virtuale con brevi clip. A progettarla è stato un product manager 19enne di Menlo Park, Michael Sayman, secondo quanto raccontato a The Verge, Lifestage nasce con l'obiettivo di coinvolgere i compagni del college in modo immediato e soprattutto virale: bastano 20 contatti per scambiare video con i ''colleghi'' della stessa scuola.

Lifestage è di fatto un nuovo passo verso la formula di Snapchat, in parte già replicata da Instagram con l'introduzione di Storie per raccontarsi in video. Lifestage non permette di scambiare messaggi e non c'è bisogno di essere iscritti a Facebook per usarla, aggiorna su quanti hanno visitato il profilo e permette di attivare il blocco utenti e altre misure pensate per garantire la sicurezza degli utenti in caso di malintenzionati. e sopratutto via dalla vista dei genitori.

Tags: Lifestage